STS-132: FD8 EVA-3

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E’ stata effettuata ieri la terza ed ultima EVA in programma per la missione STS-132 Atlantis.
I due astronauti impegnati nella performance erano Garrett Reisman e Michael Good.
Si è trattato della quarta EVA della carriera per Good e della terza per Reisman.

L’uscita dall’ airlock Quest nel vuoto esterno è avvenuta alle 12,27 CEST.
Il principale lavoro effettuato è stato quello di completare la sostituzione delle sei batterie di un settore della unità P6, lavoro iniziato già l’atro giorno durante la EVA-2.

Le sei batterie originali, in funzione dal Novembre 2000, sono state montate sul pallet ICC-VLD per essere riporate a terra.
Durante il lavoro di movimentazione delle batterie, il braccio robotico della ISS era operato da Piers Sellers.

Sono state effettuate anche piccoli interventi di riparazione o manutenzione in altri settori della stazione.
In particolare è stato installato un collegamento sui circuiti di raffreddamento tra le travi P4 e P5, mentre un sistema PDGF (Power and Data Grapple Fixture) è stato prelevato dalla stiva di Atlantis e sistemato temporaneamente nella stazione.
Quest’ultimo verrà prossimamente installato all’esterno del modulo Zarya durante un’ EVA da parte degli astronauti Americani della ISS.

L’EVA è terminata alle 19,14 CEST, con il rientro dei due astronauti nel modulo Quest e con la chiusura del portello.
La durata di questa è stata di sei ore e 46 minuti.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.