Testato a terra motore di assetto per sistema LAS di Orion

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La NASA, la Alliant Techsystems (ATK) e la Lockheed Martin hanno proceduto ad un test di accensione del motore del controllo di assetto ACM (Attidute Control Motor) per il sistema LAS di Orion.
Il test è stato effettuato a Elkton, Mariland, in una struttura della ATK.

Mediante l'utilizzo di un elaborato sistema di otto valvole regolabili, i getti radiali equidistanti di ACM verranno calibrati per permettere l'orientamento di una capsula Orion staccata dal vettore in un ipotetico caso di avaria e quindi permettere il recupero della capsula.
La spinta generata complessivamente in uscita è di circa 3150 kg regolabile in ogni direzione.
Il diametro del motore è di poco superiore agli 800 mm.

I componenti del motore sono stati costruiti con materiali avanzati, in particolare materiali ceramici.
La particolare tipologia di razzo a propellenti solidi con getto controllato è nuova per questo tipo di applicazione.

Il sistema LAS comprenderà tre motori a propellenti solidi, un motore per l'espulsione, questo motore per il controllo di assetto e un motore per il distacco del sistema dalla capsula.
Il primo ed il terzo motore erano già stati collaudati nel 2008.

Nella Primavera del 2010 è in programma il test del sistema LAS denominato Pad Abort-1, presso il White Sands Missile Range (WSMR), della U.S. Army, nel New Mexico.
Il motore ACM per quel test verrà consegnato a White Sands in Gennaio, per essere integrato nel sistema.

I Centri NASA impegnati con la ATK e la Lockheed Martin per questo progetto sono il Langley Space Center, il Marshall Manned Space Flight Center e il JSC di Houston.

Fonte: NASA

Immagini NASA del test

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.