Lanciato AsiaSat-5

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' partito ieri, 11 agosto, alle 1947 UTC, il vettore Proton-M che ha completato con successo la sua ennesima missione commerciale.

Il vettore a 6 motori alto 55 metri è partito dalla rampa 39 del Cosmodromo di Baikonur in Kazakhstan ed ha posizionato nell'orbita geostazionaria l’AsiaSat-5, un satellite per telecomunicazioni del peso di 3730 kg commissionato dalla Asia Satellite Telecommunications Co. Ltd., azienda di Hong Kong che coprirà così un’area di 53 nazioni che vanno dalla Russia alla Nuova Zelanda e dal Giappone ad una parte dell’Africa.
Con 26 Transponder in banda C e 14 in banda Ku lavorerà per 15 anni dalla posizione orbitale di 100,5° est, esattamente sopra l'isola di Sumatra.

Il vettore Proton-M a 3 stadi aveva uno stadio orbitale di tipo Breeze-M che, separato ed avviato dopo 11 minuti dal lancio, ha eseguito 4 accensioni per portare il satellite sull’orbita di inserimento, dalla quale ha poi raggiunto la posizione definitiva con i propri motori. La separazione dall'Upper Stage è stata confermata alle 0502 UTC di questa mattina 12 agosto, nove ore e 15 minuti dopo il lancio.

Il lancio è stato curato dalla International Launch Services (ILS).

Luigi Morielli

Luigi ha collaborato con AstronautiNEWS fino al luglio 2010. Da allora si e' trasferito in pianta stabile sul suo blog personale Astrogation - http://astrogation.blogspot.com - e cura la rubrica di Astronautica sulla rivista Coelum.