Proba-2 pronto per la spedizione a Plesetsk

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il satellite dell'ESA, Proba-2, ha completato i test finali ed è quindi in procinto di essere spedito al Cosmodromo Russo di Plesetsk, per essere poi approntato al lancio, in aggiunta all'altro satellite dell'ESA denominato SMOS.
Il lancio di questa coppia di satelliti ESA è attualmente previsto per il 2 Novembre, utilizzando un vettore Rockot.
Proba-2 (Project for OnBoard Autonomy-2) è il secondo della serie, dopo il Proba-1 lanciato nell'Ottobre 2001 da un vettore Indiano PSLV.
Così come il precedente, anche questo secondo satellite è stato costruito in Belgio dalla Società Verhaert Design & Development, esso incorpora 17 esperimenti tecnologici riguardanti i futuri veicoli spaziali e quattro esperimenti scientifici.
Questi ultimi riguardano l'osservazione solare, con gli strumenti LYRA (Lyman-Alpha Radiator) e SWAP (Sun Watcher using Active pixel detector and image Processing), mentre due strumenti costruiti nella Repubblica Ceca rigurdano la rilevazione delle radiazioni e del plasma attorno al satellite stesso.
Il satellite pesante circa 130 kg verrà immesso in un'orbita eliosincrona ad una altezza di circa 700 km.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.