Accordo di Cooperazione ESA-Lettonia

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La Lettonia e' il secondo stato baltico a firmare un accordo di cooperazione con l'ESA. L'intesa e' stata siglata il 23 luglio scorso a Riga dai Peter Hulsroj, Direttore degli Affari Legali e Relazioni Esterne di ESA e Tatjana Koke, Ministro lettone per l'Educazione e la Scienza.

Sono in stato avanzato le trattative per raggiungere lo stesso tipo di accordo con la Lituania, unica repubblica baltica mancante visto che l'Estonia collabora con ESA gia' dal 2007.

La Lettonia vanta una consolidata tradizione astronomica e spaziale: il Centro Internazionale di Radio Astronomia di Ventspils, la Bruker Baltic (specializzata nella produzione di sensori a semiconduttori e spettrometrici) e l'Istituto di Fisica dell'Universita' della Lettonia sono possibili nuovi partners, mentre e' gia' attiva la collaborazione tra Astrium e l'Istituto di Stato Lettone per la Chimica del Legno per sviluppare materiali e tecnologie per l'isolamento criogenico interno ed esterno.

Prosegue cosi' il ciclo di "avvicinamento" di ESA con i nuovi stati membri dell'Unione Europea. Sin qui, tutti i paesi hanno espresso la volonta' di cooperare con l'Agenzia Spaziale Europea, avendo come riferimento il documento di Politica Spaziale Europea cosi' come e' stata adottato da UE ed ESA.

  Questo articolo è © 2006-2019 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Paolo Actis

Paolo ha collaborato con AstronautiNEWS dal maggio 2008 al dicembre 2017