Messaggio di Samantha Cristoforetti

L'astronauta ESA Samantha Cristoforetti. Fonte: Riccardo Rossi
L'astronauta ESA Samantha Cristoforetti. Fonte: Riccardo Rossi

Carissimi amici di Forum Astronautico,
vorrei ringraziarvi di cuore per i numerosi messaggi di congratulazioni e di incoraggiamento.
Sapere che vengono da persone il cui cuore batte per lo spazio li rende assolutamente speciali e particolarmente graditi!

Avrei voluto scrivere prima, ma gli ultimi giorni sono stati frenetici e un po’ frastornanti. Soltanto ieri, vedendo la mia foto, insieme a quella degli altri neo-selezionati, pubblicata sul sito dell’Agenzia Spaziale Europea insieme a quelle ben note degli astronauti già in servizio, credo di avere finalmente davvero realizzato che il sogno della mia vita è diventato realtà.

Il mio grande desiderio è adesso quello di condividere il sogno. Mi auguro veramente di saper trovare, nel mio piccolo, i modi e le parole per rendere partecipi di questa grande avventura i tanti appassionati sostenitori dell’esplorazione spaziale. E sono convinta che Luca, Alex, Andreas, Tim e Thomas, i miei nuovi meravigliosi compagni di viaggio, condividano questo desiderio.

Forse l’attenzione che i media italiani hanno rivolto nei giorni scorsi a Luca e me è stata un’occasione per alcuni di avvicinarsi alla grande avventura dell’esplorazione spaziale. Spero che approdino presto qui, su Forum Astronautico, che è e rimarrà un punto di riferimento in Italia per chi vuole condividere la passione per lo spazio insieme a tanti competenti e entusiasti amici.

Di nuovo grazie e a presto!

Samantha

  Ove non diversamente indicato, questo articolo è © 2006-2023 Associazione ISAA - Leggi la licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Samantha Cristoforetti

Ingegnere ed ex ufficiale dell'Aeronautica Militare, dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Ha volato nello spazio per 199 giorni, dal 23 novembre 2014 all'11 giugno 2015 per la missione Futura, svoltasi a cavallo tra Expedition 42 ed Expedition 43.