Completata sulla ISS la prevista EVA-21

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Due membri della ISS Expedition 18, Yury Lonchakov and Michael Fincke hanno condotto oggi la prevista EVA-21 organizzata dalla Russia.
I due, dotati di tute Orlan-M, sono usciti nel vuoto dalla camera di decompressione del modulo Pirs.
Il primo impegno è stato quello di installare una sonda sulla parte esterna del modulo DC-1 (Pirs), questa apparecchiatura misurerà i campi eleyttromagnetici nei pressi delle Soyuz attraccate al modulo.
Ciò in supporto alle indagini circa i malfunzionamenti dei sistemi pirotecnici delle recenti Soyuz.
Il secondo compito dei due astronauti era quello di installare nuovi strumenti scientifici all'esterno della Stazione, in particolare EXPOSE-R e IPI-SM sul modulo Zvezda.
Purtoppo EXPOSE-R non si è potuto installare per problemi ai connettori, ed è stato quindi riportato all'interno della ISS.
La EVA è durata 5 ore e 38 minuti.
Nel frattempo i tecnici della NASA, stanno conducendo i test di funzionamento dopo le riparazioni condotte dagli astronauti della missione STS-126 sullo starboard SARJ.
Il sistema ha funzionato in modo automatico durante due orbite.
I risultati sinora ottenuti sono talmente positivi che i managers della NASA potrebbero annullare la sostituzione di un anello di scorrimento chiamato SARJ XL, già in programma per una delle prossime missioni.

 

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.