Pechino 2008: il contributo spaziale

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

C'è stata tanta astronautica nel percorso che ha portato la torcia olimpica fino a Pechino dove oggi verrà acceso il braciere olimpico.
Astronauti di almeno tre nazioni hanno portato la torcia nel suo avvicinamento alla capitale Cinese lungo i suoi 137.000km.
Valentina Tereshkova, prima donna nello spazio, aveva portato la torcia a San Pietroburgo il 5 Aprile, dichiarando alla richiesta di comparare il volo sulla Vostk 5 e portare la torcia olimpica "E' un po' più rilassante per me essere qui sulla Terra". Due settimane dopo è stata la volta del primo astronauta Malese, Sheikh Muszaphar Shukor e a inizio Maggio nel passaggio della fiaccola a "Space City" sono stati tedofori molti esperti di astronautica tra cui l'equipaggio della Shenzhou 6 e Wang Yongzhi capo progettista della capsula Cinese.
E infine due giorni fa all'arrivo della fiaccola a Pechino accolta dal primo astronauta del Paese, Yang Liwei che ha accolto il simbolo dei Giochi di Olimpia.
Anche se non direttamente coinvolti nella marcia di avvicinamento ai giochi vi hanno idealmente partecipato Scott Parazynski che era al Campo Base dell'Everest in attesa della sua scalata quando è transitata la torcia.
E infine Justin Spring, nazionale olimpica Statunitense e figlia dell'ex astronauta Sherwood "Woody" Spring, MS nella STS-61B.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.