Completata la costellazione SAR-Lupe.

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

È stato lanciato questa mattina 22 luglio, alle 4:40 ora italiana, un vettore russo Kosmos 3M che in circa mezz’ora ha portato in orbita a 500 km di quota un satellite militare tedesco, il quinto ed ultimo della serie SAR-Lupe, progettato per il controllo del territorio.
SAR è l’acronimo di Sintetic Aperture Radar, mentre Lupe è il termine tedesco che identifica la lente d’ingrandimento: questi cinque satelliti del peso di 770kg, utilizzano il Radar ad Apertura Sintetica sviluppato e costruito dalla Thales Alenia Space e possono effettuare riprese con una definizione di 50cm anche di notte e con qualsiasi condizione meteo “spazzolando” strisce di terreno larghe da 5,5 a 60 km. Sono distribuiti su tre piani orbitali per coprire tutta la superficie planetaria.
Il sistema è sviluppato dalla OHB-System AG con Centro di Controllo alla Nachrichtenwesen der Bundeswehr (ZNBw) di Gelsdorf in Germania ed è stato lanciato dal Cosmodromo di Plesetsk, nella Russia settentrionale.
L’esercito tedesco prenderà il controllo del sistema a dicembre e lo utilizzerà almeno per i prossimi dieci anni. I cinque SAR-Lupe entrano nell’accordo franco-tedesco che comprende uno scambio di informazioni fra le due nazioni. I dati provenienti da questa costellazione verranno dati alla Francia che ricambierà con le informazioni provenienti dalla loro rete Helios per sorveglianza ottica e  infrarossa. Nel 2002 era stato offerto anche ad altre nazioni di entrare nell’accordo e pare che fosse interessata anche l’Italia.

Immagine: OHB-System AG.

Luigi Morielli

Luigi ha collaborato con AstronautiNEWS fino al luglio 2010. Da allora si e' trasferito in pianta stabile sul suo blog personale Astrogation - http://astrogation.blogspot.com - e cura la rubrica di Astronautica sulla rivista Coelum.