STS-124 in attesa dell’ultimo via libera al lancio

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Nella prima FRR appena conclusa tutti gli interrogativi rimasti aperti con l'hardware di missione di STS-124 sono stati risolti con l'unica questione aperta che rimane ora la decisione definitiva sulla questione Soyuz riguardo la sua affidabilità.
Dal fronte Russo arrivano annunci che la conclusione definitiva sull'incidente avverrà entro il 30 Maggio permettendo alla NASA di prendere una decisione sulla propria missione.
Per i problemi risolti, prettamente tecnici il ricambio per il purificatore dell'aria è già arrivato al KSC e quindi in tempo per il lancio chiudendo la nota ancora aperta, lasciando ancora in sospeso solo i piani di volo per la missione dovendo rivedere e riassestare i task da compiere per l'inserimento di questa attività.
I test al computer GPC parzialmente sostituito nei giorni scorsi sono ancora in corso ma dovrebbero dare, almeno fino ad ora esito positivo.
La navetta è in ottime condizioni, il rifornimento degli ipergolici è terminato e sono ora in corso le ultime verifiche all'impianto idraulico.
Alcune piccole anomalie, del tutto nella norma sono in corso di valutazione sul pad ma nulla dovrebbe essere particolarmente grave.
Tutto sembra in ordine per il lancio sempre fissato al 31 Maggio.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.