Riposizionato Harmony

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' stato riposizionato, con una delicata manovra, il nodo Harmony insieme al PM2.
Lo spostamento è avvenuto questa mattina utilizzando il braccio robotico, guidato da Peggy Whitson e Dan Tani.
La comandante ha utilizzato il computer all'interno del Destiny per svitare i 16 bulloni motorizzati che tenevano in posizione il nuovo modulo. Successivamente Tani muovendo il braccio robotico ha posizionato Harmony nella sua sede definitiva.
L'operazione oggi effettuata è la più complessa e difficile mai eseguita in assenza dello Shuttle sulla ISS e ha richiesto poco più di un'ora per essere completata.
Adesso seguiranno due passeggiate, il 20 e il 24 Novembre per collegare tutti gli impianti elettrici e di raffreddamento al nuovo complesso.
Successivamente ci sarà la riapertura del nodo e l'approntamento di tutti i sistemi elettrici al suo interno.
Se tutto andrà bene si potrà lanciare il 6 Dicembre la prossima missione Shuttle con il modulo Columbus.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.