Futuro ancora incerto per Atlantis

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Ufficialmente Atlantis ha solo due missioni ancora in programma (STS-122 e STS-125), qualche mese fa si era parlato di una nuova assegnazione ad altre due missioni per alleggerire il carico di lavoro alle altre due navette, Discovery ed Endeavour. Il prolungamento della vita operativa avrebbe però comportato uno stop di quasi un anno per la necessaria OMDP (Orbiter Maintenance Down Period).
Attualmente invece in molti documenti si accenna ad una possibilità più che concreta di fermare Atlantis dopo la missione verso Hubble, risparmiando sulla OMDP che non sarebbe più necessaria e utilizzare la navetta per essere cannibalizzata per i pezzi utilizzabili sugli altri due orbiter, non mantenendola "'near flight ready" nell'OPF.
I motivi sembrano strettamente economici, con la possibilità di risparmiare sul budget e dedicare maggior capitale al programma Constellation.
Molti aggiornamenti anche al "Launch Manifest":
http://www.forumastronautico.it/index.php?page=10

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.