Assegnato a Pratt & Whitney Rocketdyne Inc. il propulsore J-2X

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Con un contratto dal valore di 1.2 miliardi di dollari, Pratt and Whitney Rocketdyne Inc. si è aggiudicata il contratto per la costruzione e la gestione del propulsore che equipaggerà gli upper stage di Ares I e Ares V.
Il contratto prevede anche i propulsori per i test a terra e per quelli in volo.
L'accordo è un'estensione di quello preliminare che prevedeva lo sviluppo e la progettazione del propulsore, sempre con P&W.
Le motivazioni della scelta ricadono nella non esistenza di altri costruttori in grado di sviluppare e gestire un prodotto con le prestazioni e i requisiti richiesti.
La validità dell'accordo scadrà a fine 2012 e per ora comprende solo la fase di test, per la fase operativa ci sarà poi un successivo contratto.
Il J-2X è il diretto successore di due importanti predecessori, il J2 che equipaggiava il Saturno IB e il Saturno V, e il più recente J-2S degli anni '70.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.