La più grande camera a vuoto del mondo per testare l’Orion

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' situata al NASA Glenn Research Center's Plum Brook Station a Sandusky, Ohio la più grande camera a vuoto del mondo. Fino ad oggi ha testato vari impianti e sistemi complessi ma d'ora in avanti sarà completamente dedicata allo sviluppo del CEV e del suo lanciatore.
Misura più di 30metri di diametro e più di 40 in altezza, ha le dimensioni di una cattedrale e si appresta ad un vasto intervento di aggiornamento per essere pronta nel 2008 per i test dei nuovi mezzi.
Al suo interno prenderà posto un modello reale alto 23m comprendente tutto il CEV: modulo di servizio, sistema di propulsione, sistema di comunicazione, l'adattatore e la torre d'emergenza.
Le modifiche alla camera comprenderanno, un banco per i test di vibrazione, uno per le prove acustiche e un'altro per le prove di comunicazione. Tutti insieme permetteranno di testare il CEV durante tutto l'inviluppo di missione.
All'interno della camera, saranno riprodotte le vibrazioni e le pressioni acustiche tipiche del lancio, saranno installate lampade IR per simulare il riverbero dello spazio vuoto e le pareti sono raffreddate da azoto liquido per testare il freddo siderale.
All'interno si eseguiranno anche i test per le interferenze elettromagnetiche dei sistemi radio.
Costruita nel 1969 ha ospitato i test per i radiatori e i pannelli della ISS, i rover marziani, gli Atlas e i Delta.
In futuro ospiterà i futuri lander lunari, sistemi robotici e sonde spaziali militari e commerciali.
Credits:NASA

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.