Iniziata la costruzione della nuova tuta per EVA “Made in China”

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E’ stato annunciato oggi l’inizio della fase di realizzazione delle tute che equipaggieranno i membri dell’equipaggio della prossima missione umana cinese.
I primi 300 metri quadri sono stati realizzati con il nuovo tessuto che la creerà, è in fibra sintetica, capace di resistere alle radiazioni e alle variazioni di temperatura estreme tipiche dell’ambiente spaziale.
Sono state annunciate radicali differenze rispetto a quelle utilizzate nelle precedenti missioni che ricalcavano le Sokol russe.
La Shenzhou VIII è prevista per il 2008 e tutti e tre i membri dell’equipaggio dovranno indossarla per uscire nel vuoto dello spazio.
Le passeggiate avverranno anche senza cordoni ombelicali, in quanto la tuta avrà un sistema propulsivo incorporato e permetterà la guida autonoma dell’astronauta, conterrà ossigeno per più di sette ore e quasi due litri di acqua, tutta la realizzazione è stata pensata come una mini capsula individuale per ogni astronauta.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.