ASI presenta all’UE il programma per un propulsore a spinta variabile

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

L'ASI ha presentato all'UE il programma "European Space Throtteable Engine" (ESTE), nell'ambito del VII Programma Quadro.
L'obiettivo è lo studio e la realizzazione di un motore per impieghi spaziali a spinta variabile per applicazioni di trasporto e esplorazione del Sistema Solare.
L'ASI che coordina il progetto è a capo di una cordata di 20 fra enti di ricerca e università di Italia, Francia, Germania, Grecia, Polonia e Romania. Il 40% del programma è costituito da PMI. E' con questo progetto che l'ASI inaugura una nuova strategia di partecipazione diretta a programmi europei di ricerca e sviluppo da proseguire nei prossimi anni.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.