9 concorrenti per il "Northrop Grumman Lunar Lander Challenge"

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Sono salite a nove le ditte che hanno presentato un loro progetto per il "Northrop Grumman Lunar Lander Challenge", con in palio un finanziamento di 2 milioni di dollari del Wirefly X PRIZE Cup.
Il concorso è sponsorizzato anche dal NASA's Centennial Challenges con l'intento di accellerare lo sviluppo di mezzi cargo e passeggeri per la Luna.
Il concorso si svolgerà alla Holloman Air Force Base di Alamogordo, il prossimo 27-28 Ottobre in cui verranno presentati i prototipi realizzati che dovranno simulare un allunaggio e una ripartenza.
Ecco i concorrenti:

Acuity Technologies: ha già sviluppato un UAV per il DoD e spera che la leggerezza del loro mezzo, il XHopper possa essere vincente.

Armadillo Aerospace:  L'unico team ad aver fatto volare un mezzo l'anno scorso, sicuramente fra i favoriti, e composto esclusivamente da volontari.

BonNova: Capitanato da Allen Newcomb, uno degli ingegneri che hanno vinto l'Ansari X Prize, ha fra i suoi membri anche famosi attori e piloti Indycar.

Masten Space Systems: E' l'azienda che sta lavorando all'esperimento di satellite a filo attualmente in orbita MAST e ad un sistema di lancio e rientro per piccoli payload altamente low cost, meno 99$.

Micro-Space: Insieme a Armadillo Aerospace, è uno dei due team dell'Ansari X PRIZE ad essere in corsa, ha già lanciato in passato hardware spaziale.

Paragon Labs: Il team è composto da 16 ingegneri ognuno esperto in un sottosistema principale, capitanati da Kevin Sagis, il loro mezzo è chiamato Volkon.

SpeedUp: E' l'unico team ad utilizzare un motore a monopropellente, capitanati da   Robert Steinke, impiegato al JPL, e con una lunga esperienza in razzi per basse quote.

Unreasonable Rocket: Il team è composto quasi interamente dai nipoti di Paul T. Breed e Paul A. Breed. I membri vogliono dimostrare che anche un team a "conduzione familiare" può essere competitivo spendendo meno di 200.000$.

Il nono candidato ha chiesto di mantenere l'anonimato, verrà svelato entro 60 giorni dalla competizione.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.