Apollo 15: Scott e Irwin sono sulla Luna

Il modulo di comando visto dal modulo lunare di Apollo 15. Credit: NASA/Johnson Space Center

30/31 Luglio 1971

Dal nostro inviato a Houston.

David Scott e James Irwin sono atterrati sulla Luna a bordo del modulo lunare Falcon. Hanno toccato il suolo lunare nei pressi del Mons Hadley, come previsto, a mezzanotte e sedici minuti, ora italiana. Il punto esatto di atterraggio è a meno di 600 metri da quello inizialmente pianificato.

Il sito di atterraggio ripreso dall’orbita. Credit: NASA

Dopo l’inserzione in orbita lunare, l’equipaggio ha speso poco più di un giorno intorno alla Luna per le prime osservazioni scientifiche e i preparativi per l’atterraggio. Durante le prime ore l’equipaggio, ma soprattutto Alfred Worden che si era preparato apposta su un aereo sulla Terra, ha compiuto osservazioni geologiche della superficie lunare. Una particolarità di questa missione, infatti, è l’orbita molto inclinata che ha permesso il sorvolo di zone che gli equipaggi precedenti non avevano potuto osservare.

Prima di andare a dormire, Apollo 15 ha manovrato per rendere l’orbita più adatta all’atterraggio nel punto previsto. Al risveglio, gli astronauti hanno dovuto effettuare una piccola manovra correttiva prima che Scott e Irwin potessero entrare nel modulo lunare.

I due tentativi di distacco del modulo lunare, il secondo dei quali con successo

Il distacco tra il modulo lunare Falcon e quello di comando Endeavour, a bordo del quale è rimasto Alfred Worden, doveva avvenire al termine dell’undicesima orbita, ma è stato ritardato a causa di un collegamento non perfetto tra i due moduli. Mezz’ora dopo l’ora prevista i due moduli si sono finalmente distaccati senza conseguenze per il resto della missione, tranne la riprogrammazione di alcune osservazioni che Worden avrebbe dovuto effettuare dall’orbita.

La discesa di Scott e Irwin è poi avvenuta senza particolari problemi, anche se l’inizio ritardato e il sito di atterraggio particolarmente difficile con la mancanza di punti di riferimento hanno fatto sì che Falcon atterrasse a qualche centinaio di metri dal punto inizialmente previsto. Data la presenza del rover lunare, capace di compiere distanze anche molto lunghe, questo non sarà un problema per la missione di Apollo 15. Nelle prossime ore verrà effettuata la prima delle tre escursioni lunari previste.

Aterraggio di Apollo 15 sulla Luna

  Questo articolo è © 2006-2021 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Commenti

Commenta e approfondisci su ForumAstronautico.it

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.