La NASA e l’UAE Space Agency collaborano per il volo spaziale abitato

UAESA Logo (C) UAESA

La NASA e l’agenzia spaziale degli Emirati Arabi Uniti (UAESA) hanno siglato un accordo denominato Implementing Arrangement (IA), lo scorso lunedì 1 ottobre, che delinea la cooperazione in una serie di aree relative all’esplorazione spaziale ed al volo spaziale abitato. Il documento è stato firmato da Sua Eccellenza Dr. Ahmad Belhoul Al Falasi, Minister of State for Higher Education and Advanced Skills, nonché Presidente dell’UAESA, e dall’Amministratore della NASA Jim Bridenstine, nel corso di una cerimonia tenutasi durante il 69esimo International Astronautical Congress tenutosi a Brema, in Germania, dal 1 al 5 ottobre scorsi.

L’IA rientra nell’accordo quadro globale stipulato fra le due agenzie nel giugno del 2016, il quale ha stabilito la struttura delle aree di cooperazione per la ricerca da portare avanti al suolo, nelle missioni sub-orbitali, in LEO e per l’esplorazione umana e robotica nei pressi della Luna, sulla sua superficie ed oltre.

Bridenstine ha commentato: “Mentre la NASA intraprende cooperazioni per il ritorno dell’essere umano sulla Luna per l’esplorazione a lungo termine e lo sfruttamento, siamo aperti all’opportunità di espandere la nostra partnership con l’UAE Space Agency mentre costruisce le proprie capacità sulla Terra, in Low Earth Orbit, ed oltre. Gli Emirati sono attualmente al lavoro con le università statunitensi per costruire l’orbiter “Hope”, da lanciare nel 2020 e che raggiungerà Marte nel 2021. Sono felice di firmare questo accordo che dimostra l’intensificazione del nostro rapporto, mentre assieme ci stiamo muovendo verso la prossima fase dell’esplorazione.”

Il nuovo IA apre la strada alle ulteriori discussioni relative agli astronauti degli Emirati, inoltre fornisce ulteriori opportunità per la nazione araba di utilizzare l’International Space Station e per l’UAE Space Agency di contribuire all’esplorazione lunare.

Sua Eccellenza Ahmad Belhoul Al Falasi ha dichiarato: “Questo accordo significativo cementa le nostre relazioni bilaterali con la NASA e con il settore spaziale statunitense. Esso riflette i profondi legami economici, culturali e diplomatici condivisi fra le due nazioni. Il settore spaziale globale è costruito sulla collaborazione internazionale, e noi accogliamo queste notevoli opportunità di lavorare più vicino di quanto mai fatto prima con le nostre controparti della NASA.”

“Il settore spaziale della nostra nazione ha raggiunto uno stadio molto avanzato, in particolare riguardo alle opportunità ed alle competenze prevalenti su scala generale. Facendo progredire la nostra cooperazione internazionale nello spazio, puntiamo a sviluppare ulteriormente queste capacità locali tramite missioni spaziali sempre più sofisticate e a guidare la crescita del settore spaziale nazionale”

“La firma di questo accordo riflette l’impegno dell’UAE Space Agency di rinforzare ulteriormente le partnership con le più importanti agenzie spaziali di tutto il mondo, con una diffusa aspirazione a lanciare progetti di esplorazione spaziale che portino beneficio all’umanità nella sua interezza. L’accordo è inoltre in linea con con gli obiettivi dell’UAE di incrementare la propria presenza nel settore spaziale globale.” Ha concluso S.E. Al Falasi.

L’Implementing Arrangement inoltre evidenzia le opportunità per i progetti da sviluppare al suolo presso l’UAE’s Mars Scientific City in collaborazione con il Mohammed Bin Rashid Space Centre (MBRSC); una struttura punto di riferimento per la ricerca e lo sviluppo che mira a simulare le condizioni sul Pianeta Rosso, la quale verrà pronta per il 2020.

Come parte dell’intesa ed in collaborazione con il MBRSC, l’UAESA e la NASA esploreranno la fattibilità della conduzione di studi di settore e ricerche presso la Mars Scientific City nei campi della biologia spaziale, della fisica e delle ricerche sull’essere umano.

Il Direttore Generale dell’UAE Space Agency, Sua Eccellenza Dr. Mohammed Al Ahbabi ha così commentato: “Il documento che abbiamo firmato ieri rappresenta un’altra importante pietra miliare nel processo da noi intrapreso per divenire una delle principali nazioni in campo spaziale, offrendo l’opportunità per la diffusione delle conoscenze e per rafforzare la stretta collaborazione con la NASA relativamente al nostro programma sul volo spaziale abitato. Con il primo astronauta degli Emirati sulla ISS nell’aprile 2019, questo accordo con la NASA permetterà al MBRSC ed alla UAE Space Agency di incrementare le nostre esperienze sul volo spaziale.”

Dal canto suo, Sua Eccellenza Yousuf Al Shaibani, Direttore Generale del Mohammed Bin Rashid Space Centre (MBRSC) ha dichiarato: “Gli UAE, rappresentati dalla UAESA, fanno un altro passo significativo tramite la firma di questa partnership strategica con una delle istituzioni spaziali più importanti del mondo. Vorrei ringraziare e vorrei congratularmi con l’UAE Space Agency per i suoi continui sforzi spesi per lo sviluppo del settore spaziale nazionale. Questa collaborazione con la NASA riflette la nostra sconfinata ambizione per la costruzione di partnership e per il lancio di iniziative a beneficio sia della nostra nazione che del mondo intero.”

“L’Implementing Arrangement è di rimarchevole importanza per l’MBRSC in quanto rappresenta un’introduzione verso future collaborazioni attraverso una serie di suoi programmi; dal UAE Astronaut Program al Mars 2117 Project.” Ha concluso Al Shaibani.

Il prossimo International Astronautical Congress si terrà nel 2019 a Washington, e proprio gli Emirati Arabi Uniti sono stati scelti, lo scorso anno, per tenere l’edizione dell’IAC del 2020 a Dubai, in coincidenza con il lancio della prima missione interplanetaria della nazione araba; la Mars “Hope” Probe. Essa entrerà nell’orbita marziana nel 2021 con lo scopo di raccogliere dati sull’atmosfera del Pianeta Rosso da divulgare poi con la comunità scientifica globale.

 

Il prospetto della missione della Mars “Hope” Probe. (C) UAESA.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

https://www.forumastronautico.it/t/25147

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.