Ronald Garan scelto come primo pilota per World View

Ronald Garan - Credits: NASA

Il 22 Febbraio di quest’anno l’azienda World View ha scelto l’ex astronauta NASA Ronald Garan come primo pilota per la propria capsula destinata al volo turistico. Garan vanta un’esperienza come pilota da combattimento pluripremiato, pilota di test ed astronauta con quasi 178 giorni all’attivo, ed ora sarà responsabile delle operazioni di volo di World View, sia robotiche che con equipaggio.

Capsula World View ©World View Enterprises

Capsula World View ©World View Enterprises

La capsula, di cui avevamo già accennato in questo articolo, misurerà all’incirca 3m x 6m e sarà in grado di ospitare 6 passeggeri paganti e due membri dell’equipaggio. Grazie ad un pallone aerostatico gonfiato ad elio potrà raggiungere un’altitudine di circa 30km e rimanere sospesa per un paio d’ore per poi tornare a terra delicatamente rallentata da un paracadute.

Layout interno della capsula World View ©World View Enterprises

Layout interno della capsula World View ©World View Enterprises

“Sono elettrizzato dall’idea di far parte di un team che abbraccia lo stesso spirito imprenditoriale che ha avviato l’industria dell’aviazione” afferma Garan, “e che capisce che la vera innovazione non consiste semplicemente nel migliorare qualcosa che già esiste, ma nel creare qualcosa di completamente nuovo, che rivoluziona o addirittura crea un nuovo campo industriale”. Ma, come spiega l’astronauta stesso, non si tratta solo di portare le persone quasi al limite dello spazio per dare loro un’esperienza emozionante, “World View vuole anche aumentare la frequenza dei voli con carichi commerciali verso la stratosfera”. Il veicolo, infatti, è in grado sia di spostarsi per lunghe distanze, che di rimanere al di sopra di una data località per diversi mesi, permettendo quindi di condurre molti tipi di ricerche come lo studio del clima, osservazioni astronomiche o terrestri, supporto alle telecomunicazioni e ai soccorsi, primo rilevamento di incendi nelle foreste etc.

Avendo visto con i suoi occhi la Terra dall’alto, però, Garan è particolarmente entusiasta di avere la possibilità di accompagnare il pubblico in questa avventura che “cambierà la prospettiva dei viaggiatori sul nostro pianeta. Saranno in grado di percepire la curvatura della Terra che si staglia nel nero dello spazio. Sin dalla mia prima missione ho sentito di voler diffondere questo punto di vista, di sensibilizzare le persone a prendersi cura di ciò che chiamiamo casa”.

La carriera di Ron Garan include anni di servizio come pilota sperimentale e istruttore pilota di F-16 presso la US Air Force Fighter Weapons School. Fu selezionato da NASA come astronauta nel Luglio del 2000 e volò sia sullo Space Shuttle Discovery durante l’STS-124 nel 2008 con Mark Kelly che a bordo della Soyuz TMA-21 nel 2011 con l’Exp 27/28.

Fonte: World View

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=25004.0

Veronica Remondini

Appassionata di scienza, è intimamente meravigliata di quanto la razza umana sia in grado di creare, e negare tale abilità allo stesso tempo. Stoica esploratrice di internet, ha una sua condanna: le paroline blu che rimandano ad altre pagine. Collaudatrice dell'abbigliamento da moto Stark Ind., nel tempo libero cerca invano di portare il verbo tesliano nel mondo.