Vostochny, probabili problemi all’arrivo del vettore Soyuz-2.1a

train_soyuz_arrival_1

Circola da qualche giorno la notizia ufficiosa riguardante vari problemi sorti all’arrivo del vettore destinato al lancio inaugurale del nuovo cosmodromo a dicembre.

La notizia è stata diffusa lo scorso 1 ottobre dall’agenzia governativa TsENKI, subito ripresa dalla TASS e da li diffusa su tutti i siti russi di informazione, compreso il forum Novosti Kosmonautiki frequentato da molti addetti ai lavori dell’industria spaziale russa.

Dopo l’arrivo a Vostochny il 24 settembre scorso del treno con a bordo il vettore Soyuz-2.1a, disassemblato nei vari stadi che lo compongono, lo stesso pare essere impossibilitato ad entrare nella struttura di assemblaggio e test (MIC) a causa di un errore di progettazione.
A quanto riportato sono state utilizzate le misure di un’altra versione del glorioso vettore Soyuz.
Non è comunque ancora chiaro se si tratta di problemi con il portale di accesso o con il carroponte che deve sollevare i componenti per l’assemblaggio.
Inoltre il MIC non avrebbe ancora ricevuto la certificazione finale in quanto pare sprovvisto di parte dell’impianto elettrico, idrico e di condizionamento ambientale.

Il 2 ottobre seguente Roscosmos ha rilasciato un comunicato in cui assicurava l’adeguatezza delle misure e dei requisiti tecnici del vettore, smentendo quindi in parte la notizia.
Lo stesso giorno anche il vice premier Dmitri Rogozin, responsabile dell’industria aerospaziale e che da anni supervisiona personalmente la costruzione del cosmodromo, è intervenuto alla sua maniera nella questione.

Screenshot from 2015-10-05 13:59:30

Sul forum di Novosti Kosmonautiki comunque la discussione non si è esaurita, concentrandosi sulle misure dei carri merci, container e situazione del carroponte, il che lascia il dubbio su quale sia la reale situazione al cosmodromo.

Il lancio del Soyuz-2.1a rimane comunque programmato per il prossimo dicembre, quando porterà in orbita i satelliti Stork 2 e SamSat-218 della Samara State Aerospace University.

Fonti varie.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=24210.0

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.