L-356: L’armadietto dei medicinali della Soyuz

La cassetta dei medicinali della Soyuz. Fonte: Samantha Cristoforetti
La cassetta dei medicinali della Soyuz. Fonte: Samantha Cristoforetti

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Star City (Mosca, Russia), 4 dicembre 2013—Oggi una simulazione Soyuz di quattro ore con Anton, facendo pratica con le operazioni di pre-lancio, lancio, controlli post-inserimento orbitale e accensioni di correzione iniziali del motore per avviarci verso la ISS.

Non abbiamo avuto nessun grande guasto al computer o al motore, perché quelli ci avrebbero costretti a tornare al profilo di rendezvous in due giorni e il punto oggi era attenersi allo schema veloce. Ma abbiamo avuto la nostra dose di piccoli malfunzionamenti, come un guasto al trasmettitore radio, una perdita di pressione parziale nelle letture dell’O2 o una ventola rotta nell’equipaggiamento di purificazione della CO2.

Ho avuto anche un corso sulle forniture mediche che voleranno con noi sulla Soyuz. Una piccola cassetta delle medicine è collocata fra i seggiolini del Comandante e dell’Ingegnere di Bordo. Come potete vedere nella foto, le pastiglie sono raccolte in libretti, così niente fluttua via: è pratico in assenza di peso!

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

Samantha Cristoforetti

Dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il lancio della sua prima missione, in cui trascorrerà circa sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, è previsto per il 24 novembre 2014. È inoltre un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana con il grado di Capitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.