Lo shutdown del governo americano impatta anche la NASA

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

3 Risposte

  1. kapa ha detto:

    Non esistono centri di controllo di backup tipo dell’ESA? Ok che sono missioni NASA, ma molte vedono la collaborazione di più enti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.