Fallito un altro lancio di un vettore Soyuz

Il lancio di un satellite militare per telecomunicazioni russo su di un vettore Soyuz 2-1b si è concluso impattando il suolo nelle steppe siberiane. Questo fallimento va ad allungare la lista di lanci andati male nell'ultimo anno da parte russa.
 
I recenti fallimenti russi, a partire dal dicembre 2010, comprendono satelliti per la navigazione, per telecomunicazione e scientifici. Un altro vettore Soyuz che doveva immettere in orbita una capsula Progress per rifornire la ISS si è schiantato lo scorso agosto per un problema a un propulsore dello stadio superiore. Inoltre, la sonda Fobos-Grunt, che doveva segnare il ritorno russo alle missioni di esplorazione spaziale, è bloccato in orbita bassa terrestre in quanto lo stadio superiore ha fallito l'immissione in orbita di trasferimento verso Marte. È probabile un rientro incontrollato del satellite entro gennaio 2012.

Il fallimento di venerdì 23 dicembre 2011 è avvenuto circa sette minuti dopo il lancio occorso alle 12:08 GMT dal cosmodromo di Plesetsk. Il problema si è presentato durante l'accensione del terzo stadio, ma ancora si attendono notizie ufficiali sulle cause dell'accaduto. "Questo fallimento è significativo", ha dichiarato Vladimir Popovkin, direttore di Roscosmos, l'agenzia spaziale russa. "Questo prova che questo settore dell'industria spaziale sta attraversando una specie di crisi. Possiamo già da ora affermare che il problema risiede nel propulsore, ma per una maggiore precisione abbiamo bisogno di analizzare la telemetria. Credo che entro domani saremo in grado di riferire maggiori dettagli".

Attualmente il vettore Soyuz è l'unico in grado di trasportare equipaggi umani sulla stazione spaziale internazionale, anche se il lanciatore fallito di venerdì apparteneva ad una diversa versione del razzo. Il lanciatore di venerdì scorso era del tipo Soyuz 2-1b, mentre le versioni Soyuz-U e Soyuz-FG, che attualmente lanciano, rispettivamente, le capsule cargo Progress e quelle con equipaggio Soyuz, montano propulsori del terzo stadio del tipo RD-110, più vecchi rispetto agli RD-124 montati sul terzo stadio del Soyuz 2-1b.

Ancora non è chiaro l'impatto che questo fallimento avrà sul manifesto di lancio russo. Il prossimo lancio di un vettore Soyuz è attualmente programmato per il 28 dicembre e dovrà immettere in orbita ben sei satelliti per telecomunicazioni Globastar. Il prossimo lancio di una Progress con rifornimenti per la ISS su un vettore Soyuz è previsto per gennaio 2012, mentre il prossimo volo con equipaggio dovrebbe avvenire verso la fine di marzo.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16900.new#new

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.