MagISStra: giovedì 20 gennaio 2011

Oggi Paolo ha riservato del tempo allo studio delle procedure e poi al setup di un’altro test dell’esperimento CFE ICF-2 (Capillary Flow Experiments Interior Corner Flow 2), in questa fase Cady ha effettuato una serie di riprese fotografiche per la documentazione tecnica.

Nel segmento russo si sono riuniti per circa un’ora e mezza Scott Kelly e tutti e tre gli astronauti russi, per definire dettagli e la lista dei compiti da seguire durante l’attività extraveicolare russa. Successivamente Oleg e Dmitri hanno ultimato le operazioni alle rispettive Orlan MK, rifornendo i serbatoi di acqua potabile per dissetarsi durante la spacewalk prevista per domani 21/01.

Scott ha utilizzato il kit MAS (Microbial Air Sampler) per prelevare campioni d’aria per l’analisi microbiologica. I campioni sono stati prelevati nei moduli SM, Nodo1, Nodo3, US Lab e in alcuni punti di Kibo. Tra cinque giorni (dopo l’incubazione), i vari kit verranno analizzati a bordo della stessa Stazione. Nel contempo Cady Coleman si è occupata di raccogliere campioni materiali, strofinando appositi tamponi sulle diverse superfici dei medesimi moduli.

Nespoli ha quindi continuato con il lavoro fatto ieri da Cady all’area bay-5 che ha lo scopo di creare spazio per le future operazioni con il MPLM Leonardo. Successivamente Paolo e Cady hanno effettuato un’esercitazione pratica con il braccio robotico SSMRS e dopo circa un’ora lo hanno nuovamente parcheggiato nella sua postazione. Paolo Nespoli ha poi raccolto e inviato al TSuP le letture dei dati dei sensori russi “Pille-MKS”, si tratta di 11 dosimetri sensibili alle radiazioni che sono disposti in vari punti del segmento russo. Inoltre un paio di questi dosimetri verranno utilizzati durante la EVA-27 riponendoli in una delle tasche delle Orlan.

Alle 7:30 am EST, Scott, Dmitri, Paolo e Cady si sono riuniti per discutere le risposte alle emergenze che potrebbero accadere durante l’attività extraveicolare (quando infatti inizierà l’EVA il resto dell’equipaggio si dividerà in due gruppi con Scott Kelly e Alex Kaleri rinchiusi all’interno del MRM2). Al termine della riunione, si sono collegati con il MCC-Houston e il TSuP-Mosca per i dettagli finali. Scott Kelly ha quindi recuperato alcune batterie di scorta da utilizzare con i laptop presenti nel MRM2 e poi trasferito un ulteriore laptop nel modulo FGB per l’uso da parte di Nespoli e Cady.

Oleg Skripochka e Dmitri Kondratyev hanno effettuato in teleconferenza le loro personali PMC (Private Medical Conferences) pre-EVA.

Alle 9:30 am, tutti i sei membri dell’equipaggio hanno partecipato ad un evento PAO TV nell’ambito di una manifestazione di tipo educational, presso la Sevenoaks School di Sevenoaks, UK.
Infine, alle 12:40 pm, Scott si è collegato con gli specialisti situati a Houston per discutere la situazione delle scorte stivate a bordo.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Potrebbero interessarti anche...