STS-130 Endeavour – Flight Day 7

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Gli astronauti Robert Behnken e Nicholas Patrick hanno finito tutti i compiti pianificati per la seconda passeggiata spaziale della missione, integrando così il nuovo nodo Tranquility con la Stazione Spaziale Internazionale nonostante una attività extra-veicolare leggermente abbreviata.

Dopo una sveglia alle 22:15 CET, i due "operai" hanno connesso due circuiti refrigeranti ad ammoniaca, preparato il portello affacciato verso Terra di Tranquility per il trasferimento della cupola, ed installato corrimani ed una valvola di sfiato sul nuovo modulo.

La passeggiata è finita dopo 5 ore e 54 minuti, invece delle 6 ore e mezzo previste, per dare a Behnken e Patrick del tempo in più nella chiusa d'aria per completare il processo di pulizia da una possibile contaminazione. Infatti precedentemente, mentre Patrick stava agganciando una valvola a disconnessione veloce, una piccola quantità di ammoniaca è fuoriuscita da un connettore. Al momento dell'imprevisto, Patrick ha detto: "Mi sono ritratto all'indietro, ho… dell'ammoniaca si spostava verso di me." Dopodiché Behnken ha esaminato la tuta di Patrick, ma senza vedere nessuna contaminazione. La procedura ha richiesto un "bake-out" mentre Patrick lavorava durante la porzione diurna dell'orbita, e un test di contaminazione nella chiusa d'aria. Il direttore di volo Bob Dempsey ha dichiarato che queste perdite sono un fenomeno conosciuto e che per queste eventualità sono già pronte le procedure di decontaminazione.

Mentre la passeggiata era in corso, il controllo missione ha attivato uno dei circuiti e ha riportato che l'ammoniaca stava scorrendo attraverso Tranquility, raffreddandolo. Il secondo circuito verrà attivato durante la passeggiata di martedì.

Coreografato da Steve Robinson, l'ufficiale intra-veicolare, Behnken ha piazzato coperte isolanti sui perni del nodo 3. Lo ha anche preparato per la rilocazione di Cupola, aprendo una flangia della camera di linea centrale e aprendo i petali del meccanismo di aggancio che assicureranno inizialmente la cupola. Patrick ha installato una valvola di sfiato non propulsiva su Tranquility e poi vi ha attaccato otto corrimani sull'esterno.

Il comandante della stazione Jeff Williams e l'ingegneri di volo Soichi Noguchi e T.J Creamer, assieme al pilota dell'Endeavour Terry Virts e alla specialista di missione Kathryn Hire, hanno lavorato all'equipaggiamento interno di Tranquility. I controllori di volo hanno potuto così completare la sequenza di accensione, attivando luci, ventilazione, sistema di computer e aria condizionata.

Inoltre Williams si è occupato del problema che ha impedito l'installazione di una protezione sul portello dove è attaccata provvisoriamente la cupola. Williams ha rimosso due bulloni aumentando leggermente lo spazio di manovra, ma non abbastanza per garantire il buon fine dell'installazione. Di conseguenza i team a terra stanno ancora valutando diverse opzioni.

Per quanto riguarda l'equipaggiamento per il riciclo delle urine, una parte è stata riparata, ma il sistema non funziona ancora a pieno regime.

In giornata è stato anche pianificato un giorno di misisone aggiuntivo, l'undicesimo, che comincerà la sera di mercoledì e che verrà impiegato per spostare i due rack del sistema di recupero dell'acqua, il [i]Waste Hygiene Compartment[/i] e l'[i]Oxygen Generation System[/i], all'interno di Tranquility. Questo lavoro era rimasto in sospeso per le riparazioni e le sessioni di prova. Di conseguenza l'atterraggio è previsto per lunedì alle 4:16 CET, sempre al Kennedy Space Center. L'equipaggio infine ha iniziato il proprio periodo di 8 ore di sonno alle 14:14 CET.

Giacomo Boschi

Giacomo ha collaborato con AstronautiNEWS fino al giugno 2010.