Voli Soyuz per i privati: non prima del 2014

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La Roscosmos, nella persona di Alexey Krasnov, Capo della sezione voli spaziali umani, ha dichiarato che almeno fino al 2013 compreso le Soyuz in produzione saranno tutte assegnate ai voli ufficiali verso la ISS, per effettuare la prevista rotazione dei componenti le Spedizioni sulla stazione.
Per la Space Adventures che sperava in un volo turistico privato entro pochi anni, si tratta di un ridimensionamento dei propri obiettivi a breve scadenza.
Il ritardo nella predisposizione del veicolo è dovuto sia al ciclo di produzione, sia ai sistemi inerenti il pilotaggio dello stesso.
Attualmente la produzione è di quattro veicoli all'anno, da portare a cinque con un incremento del 25% dei sistemi produttivi.
Per quanto riguarda i sistemi di pilotaggio, occorre considerare la composizine dell'equipaggio di una Soyuz privata dedita al turismo spaziale, essendo esso formato da un comandante pilota e da due turisti.
E' evidente che il Cosmonauta professionista dovrà sobbarcarsi tutto il lavoro di controllo, di guida e delle cominicazioni, per cui oltre ad un particolare addetramento per il pilota bisognerà attrezzare la navicella con gli opportuni sistemi.
La Space Adventures aveva annunciato nel Giugno 2008 l'intenzione di procurarsi un volo dedicato della Soyuz per il 2011, progetto poi rinviato al 2013.
Ora con queste precisazioni da parte dell'Ente Spaziale Russo, i piani della società dedita al turismo spaziale dovranno essere rivisti.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.