Soyuz TMA-14 atterrata in Kazakhstan

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La navicella Soyuz TMA-14 si è staccata questa notte dalla ISS e dopo le operazioni di uscita dall'orbita ha consentito al modulo di rientro di effettuare un atterraggio morbido nelle steppe Kazake.
A bordo della navicella hanno preso posto Gennady Padalka, Michael Barrat e Guy Lalibertè.
Il distacco è avvenuto alle 03,07 CEST dal modulo Pirs, dopodichè, alle 5,40 CEST un'accensione dei retrorazzi per 4 minuti e 24 secondi ha frenato la navicella.
Dopo il distacco del modulo orbitale anteriore e del modulo di servizio posteriore, la cabina di rientro ha attraversato l'atmosfera terrestre e con l'ausilio di un paracadute è atterrata nella steppa, nei pressi della città di Arkalyk.
I componenti le squadre di recupero sono subito intervenuti con elicotteri attrezzati, assistendo con prontezza i cosmonauti dopo l'uscita dalla cabina.
Padalkeae Barrat, componenti della Expedition 20 hanno trascorso 198 giorni, 16 ore e 42 minuti in orbita, mentre Lalibertè ha compiuto 10 giorni, 21 ore e 17 minuti  di volo, come turista spaziale, al costo di 35 milioni di dollari.
Sulla stazione spaziale sono rimasti i componenti della Expedition 21, ai comandi dell' astronauta ESA Frank De Winne.
Gli altri membri della spedizione attualmente sulla  ISS sono:
Roman Romanenko, Robert Thirsk, Jeffrey Williams, Maksim Surayev e Nicole Stott.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.

Potrebbero interessarti anche...