La Soyuz TMA-13 aggancia la Stazione Spaziale Internazionale

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il veicolo spaziale russo Soyuz TMA-13 con il comandante Yury Lonchakov e le due persone di equipaggio, l'astronauta NASA Mike Fincke e il turista spaziale Richard Garriott, ha agganciato la Stazione Spaziale Internazionale e per la precisione il portellone del modulo russo Zarya, alle 4:26 am EDT di oggi, martedi 14 ottobre 2008. Al momento dell'aggancio la ISS e la Soyuz erano circa 215 miglia sopra lo stato del Kazakistan.

Il docking è stato convenzionale, con il movimento lento e controllato della Soyuz verso la ISS, con conseguente aggancio solidale tra i due veicoli. Dopo circa 1 ora dal docking, necessaria per controllare il fissaggio e le procedure di aggancio, è stata possibile l'apertura del portellone e l'ingresso dell'equipaggio nella stazione.

Fincke, Lonchakov, Garriott e l'equipaggio della Expedition 17, composto dal comandante russo Sergey Volkov, da Oleg Kononenko e Gregory Chamitoff, si sono riuniti nel modulo di comando Zvezda per alcuni minuti per una teleconferenza con le famiglie.

Fincke sarà il sostituto del comandante Volkov, mentre Lonchakov sostituirà, come ingegnere di volo, Kononenko. Volkov, Kononenko e il turista spaziale Garriott torneranno sulla terra il prossimo 23 ottobre utilizzando la Soyuz TMA-12, che ha portato i primi due cosmonauti nello spazio lo scorso Aprile.

L'astronauta NASA Gregory Chamitoff, terzo membro dell'equipaggio della Stazione Spaziale, rimarrà a bordo della ISS con Fincke e Lonchakov come parte dell'Expedition 18 fino all'arrivo del suo sostituto, Sandra Magnus, nel prossimo mese di novembre a bordo dello Space Shuttle Endeavour.