Rientro rinviato per la Soyuz e qualche probabile cambiamento nelle rotazioni shuttle

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il rientro della Soyuz TMA-9 con a bordo gli astronauti Michael Lopez-Alegria, Mikhail Tyurin (che rientrano da 6 mesi trascorsi sulla ISS) e il turista Charles Simonyi è stato spostato dal 20 al 21 Aprile a causa delle forti pioggie previste nelle steppe kazake. E’ stato anche sottolineato che il rinvio non è dovuto a ritardi nelle operazioni a bordo ma esclusivamente al meteo.
Intanto si valuta l’ "anticipo" per il rientro di Suni Williams con la STS-117 anzichè con la STS-118 a causa dei rinvii delle missioni che avrebbero portato l’astronauta americana ad un soggiorno tanto prolungato da battere tutti i record di permanenza in orbita di un astronauta americano. Clay Anderson potrebbe quindi aggregarsi all’equipaggio della prossima missione e dare il cambio a Suni che rientrerebbe comunque a Giugno come precedentemente programmato ma con una missione diversa, si dovrebbe poi cercare un sostituto per Anderson sulla STS-118.
La decisione non è comunque stata presa e potrebbe saltare per la necessità di riprogrammare gli equipaggi in tempi molto brevi.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.