ISS Weekly Status Report – 37.2015

ISS, Shuttle e ATV
ISS, Shuttle e ATV
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

19 novembre

Columbus A1 Express Rack 3 (ER3) Combustion Event
Questa mattina, intorno alle ore 02:14 CST, si è attivato l’allarme per una probabile presenza di un incendio nel Columbus A1 Express Rack 3 (ER3). L’equipaggio ha chiuso immediatamente la porta associata con l’European Modular Cultivation System (EMCS), visto che lì erano appena state concluse alcune attività. Le letture del Fire Port Compound Specific Analyzer (CSA)-Combustion Products (CP) dell’EMCS hanno mostrato un valore della concentrazione di monossido di carbonio (CO) pari a 19 ppm, in successivo aumento fino a 22 ppm. L’equipaggio, guidato dai Ground Controllers, ha eseguito tutte le procedure di emergenza previste e descritte dall’Emergency Book, nel frattempo le letture effettuate in Columbus e nel Node 2 erano tutte negative. Durante l’emergenza è stata tolta corrente ai rack. Le letture del valore della concentrazione dell’anidride carbonica (CO) effettuate sulla porta dell’EMCS si sono stabilizzate sul valore di 22 ppm. I Ground Teams hanno quindi rialimentato ER3, ad eccezione di EMCS, per non interrompere l’esperimento Veggie.

Cognition
Yui, giunto al traguardo del Flight Day 122 (FD122), ha effettuato oggi una nuova sessione dell’esperimento Cognition. Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

Biochemical Profile
Kelly, giunto al traguardo del Flight Day 240 (FD240), ha raccolto campioni di sangue a sostegno dell’esperimento Biochemical Profile. I campioni raccolti sono stati stivati per la conservazione nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) in attesa del loro invio a Terra. Il sangue e le urine sono utilizzati per valutare lo stato di salute di un astronauta, rilevando i biomarcatori chiave presenti in questi fluidi. Questa indagine, che ha inizio nel periodo di pre-volo dell’astronauta, prosegue durante la permanenza nello spazio per poi terminare con ulteriori esami nel periodo post-volo, ha come scopo il determinare se le alterazioni del sistema immunitario indotte dal volo spaziale possono aumentare la suscettibilità di infezione o rappresentare un rischio sanitario significativo per i membri dell’equipaggio a bordo della ISS.

Story Time
Yui ha letto i libri dai titoli “Begin” e “Color”, discutendone i temi proposti e dimostrando i principi scientifici coinvolti davanti ad una telecamera. La registrazione verrà inviata a Terra e sarà utilizzata per scopi didattici.

Twins Study
Kelly ha completato il periodo di 24 ore di raccolta di diversi campioni di urina, stivandoli nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI). L’indagine Twins Study comprende dieci studi diversi. Questi studi sono stati identificati per usufruire dell’occasione unica di osservare gli effetti dei viaggi spaziali su gemelli identici, uno dei quali vivrà un’esperienza sulla ISS, mentre l’altro rimarrà a Terra nello stesso periodo. Lo studio esamina i cambiamenti nel corpo umano nel campo della genetica, della psicologia, della fisiologia, della microbiologia e dell’immunologia.

Sleep Actiwatch Configuration
Kelly ha configurato l’Actiwatch Spectrum di Kornienko, per predisporlo ad una nuova raccolta dati. Gli Actiwatches sono dotati di un fotodiodo che misura la luce ambientale, e di un accelerometro che rileva il movimento del braccio o della gamba su cui lo strumento è indossato. I dati acquisiti dagli Actiwatch sostengono l’esperimento Sleep ISS-12. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Veggie (Veg-01) Wick Opening
Lindgren ha aperto la strip di materiale poroso che fa parte dell’infrastruttura dell’esperimento Veg-01, avviato lo scorso lunedì 16 novembre. Nel corso di questa sessione verranno coltivate per 60 giorni piantine di Zinnias da cui ci si aspetta la fioritura. L’obiettivo primario dell’esperimento VEG-01 sarà quello di dimostrare di poter far crescere piante nella struttura Veggie. La lattuga era stata coltivata e raccolta nel corso di una precedente sessione dell’esperimento VEG-01.

Haptics-1
Lindgren ha predisposto l’attrezzatura per effettuare l’esperimento Haptics-1 dell’European Space Agency’s (ESA’s) nella configurazione da indossare. Haptics-1 intende svolgere un’analisi dei parametri ingegneristici ed una calibrazione di un esoscheletro utilizzato in microgravità. Questo studio permetterà l’identificazione dei cambiamenti nella percezione cinetica umana. L’esperimento Haptics-1 verrà effettuato con configurazioni differenti per valutare sia le prestazioni dell’hardware che quelle umane in due diverse condizioni di utilizzo: Haptics-1 ancorato ad una parete di un rack ed indossato come giubbotto da un astronauta.

EXPRESS (EXpedite the PRocessing of Experiments to Space Station) Rack 1 Laptop Software Load
Lindgren ha collaborato alla fase di aggiornamento software sui computer dei rack ISS EXPRESS, copiando la nuova versione sul laptop dell’EXPRESS rack 1.

Sleep Log
Kornienko ha annotato oggi le caratteristiche del proprio sonno. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Common Communications for Visiting Vehicle (C2V2) Cable Route
Kelly e Yui hanno rimosso i Lab Aft Closeout Panels, chiuso temporaneamente il Lab Aft Hatch, quindi hanno steso il cavo W2687 attraverso l’Aft Endcone ed il Port/Deck Standoffs. Al termine dell’attività hanno aperto il Lab Aft Hatch e riposizionato i Closeout Panels. C2V2 è un sistema di comunicazione a due vie che verrà utilizzato specificamente per le comunicazioni con tutti i veicoli che visiteranno la ISS in futuro, Questo sistema metterà a disposizione protocolli di comunicazione sicuri ed affidabili per tutte le fasi del volo, dall’avvicinamento all’attracco.

Waste and Hygiene Compartment (WHC) Urine Receptacle (UR) Routine Maintenance
Yui ha eseguito la sostituzione del Urine Receptacle (UR) e del filtro del WHC. Al termine della attività, il WHC è stato sottoposto con successo ad una prova di funzionalità.

 

20 novembre

Japanese Experiment Module (JEM) Airlock Operations for Closeout of Exposed Experiment Handrail Attachment Mechanism (ExHAM) #2
Yui ha aperto il portello interno del JEM Airlock dopodichè, con l’assistenza di Lindgren, ha rimosso il Multi-Purpose Experiment Platform (MPEP) dallo Small Fine Arm (SFA) Airlock Attachment Mechanism (SAM), posto sulla Slide Table, per rimuovere SAM dalla Slide Table. ExHAM #2 è stato installato sulla JEM Exposed Facility (JEF) mercoledì 11 novembre.

Biological Rhythms 48 Hours
Lindgren ha configurato ed indossato l’Actiwatch per dare il via ad una nuova sessione di 48 ore di acquisizione dati. L’obiettivo di questo studio è quello di esaminare accuratamente la variazione circadiana della funzione cardiaca nel corso del volo spaziale. Ciascun membro dell’equipaggio deve indossare un Actiwatch per 96 ore e un elettrocardiografo (ECG) per 48 ore per le due sessioni di raccolta dati previste per il proprio volo.

Russian Pilot-T Experiment
Kelly ha effettuato una nuova sessione dello studio Pilot-T. L’obiettivo di questo esperimento è il miglioramento dei metodi e lo sviluppo di apparecchiature volte a valutare e prevedere l’affidabilità e le prestazioni dei membri dell’equipaggio durante l’esecuzione di compiti complessi, effettuati nel corso di una missione di lunga durata (es. pilotare un veicolo spaziale o governare un equipaggiamento robotico)

Radiation Neutron Field Study (Radi-N)
Lindgren ha recuperato gli otto rilevatori a bolla (bubble detectors), precedentemente distribuiti in varie aree della ISS, per consegnarli ad un membro russo dell’equipaggio. L’obiettivo dell’esperimento Radi-N2 è quello di caratterizzare la radiazione di neutroni sulla ISS. I risultati di questa indagine saranno utilizzati per definire i rischi per la salute dei membri dell’equipaggio della ISS e per sviluppare misure di protezione avanzate per i voli spaziali del futuro.

Cardio Ox
Kelly, con l’assistenza di Lindgren, ha rilevato la propria pressione sanguigna ed effettuato rilevazioni ecografiche delle arterie carotidee e brachiali. Lo scopo di questo studio è la misurazione dei livelli dei biomarcatori presenti nel sangue e nelle urine prima, durante, e dopo il volo spaziale per metterli in relazione al rischio di sviluppare malattie quali l’aterosclerosi. Dodici astronauti hanno fornito campioni di sangue ed urina per l’analisi dei biomarcatori prima del lancio, 15 e 60 giorni dopo il lancio, 15 giorni prima di tornare sulla Terra ed infine pochi giorni dopo l’atterraggio. Agli stessi intervalli di tempo vengono effettuate ecografie della carotide e della arteria brachiale ma questi esami proseguono nei cinque anni successivi all’atterraggio, al fine di monitorare lo stato di salute dell’apparato cardiovascolare.

EXPRESS (EXpedite the PRocessing of Experiments to Space Station) Rack 2 Laptop Software Load
Yui ha collaborato alla fase di aggiornamento software sui computer dei rack ISS EXPRESS, copiando la nuova versione sul laptop dell’EXPRESS rack 2.

Space Headaches
Yui e Lindgren hanno risposto oggi alle domande del questionario settimanale dell’indagine sul mal di testa nello spazio. Gli obiettivi di questo studio sono rivolti a valutare la prevalenza e le caratteristiche della cefalea registrata dai membri dell’equipaggio posti in microgravità.

Latching End Effector B (LEE-B) Survey
Durante la notte, (GMT 323), i Robotics Ground Controllers hanno manovrato lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) per stivare lo Special Purpose Dexterous Manipulator (SPDM) sul Mobile Base System (MBS) Power Data Grapple Fixture 2 (PDGF2). Successivamente hanno estratto e manovrato SSRMS per posizionare LEE-B vicino a Cupola, da cui è possibile scattare alcune foto per documentare lo stato del LEE-B.

Portable Emergency Provisions (PEPs) Audit
Lindgren ha effettuato un’ispezione di routine ai Portable Fire Extinguisher (PFE), agli Extension Hose Tee Kit (EHTK), ai Portable Breathing Apparatus (PBA), alle Quick Don mask Assemblies (QDMAs) ed alle Pre-Breathe Masks. Questi controlli vengono svolti almeno una volta all’anno.

 

23 novembre

Microgravity Science Glovebox (MSG) Troubleshooting
Kelly e Lindgren hanno tentato, senza successo, di ripristinare la completa funzionalità del meccanismo di scorrimento che consente all’MSG Work Volume di essere esteso e permettere l’accesso da parte dell’equipaggio. L’MSG Ground Team è al lavoro per sviluppare le procedure volte alla risoluzione del problema. Il meccanismo di scorrimento aveva mostrato i primi sintomi di malfunzionamento martedì scorso, 17 novembre.

EXPRESS (EXpedite the PRocessing of Experiments to Space Station) Rack 7 Laptop Software Load
Yui ha collaborato alla fase di aggiornamento software sui computer dei rack ISS EXPRESS, copiando la nuova versione sul laptop dell’EXPRESS rack 7. Questi aggiornamenti software includono fix di sicurezza per il sistema operativo Windows 7 e nuove funzionalità.

Biological Rhythms 48 Hours
Lindgren ha indossato l’Holter Electrocardiogram, e lo ha sincronizzato con l’Actiwatch, prima di dare il via ad una nuova sessione di 48 ore di acquisizione dati. L’obiettivo di questo studio è quello di esaminare accuratamente la variazione circadiana della funzione cardiaca nel corso del volo spaziale. Ciascun membro dell’equipaggio deve indossare un Actiwatch per 96 ore e un elettrocardiografo (ECG) per 48 ore per le due sessioni di raccolta dati previste per il proprio volo.

Intracranial Pressure and Visual Impairment (IPVI)
Lindgren, per lo studio denominato Intracranial Pressure and Visual Impairment (IPVI) finanziato dalla Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA), ha scattato, con una fotocamera USB collegata al laptop Medical, alcune fotografie frontali e laterali del proprio volto. Nel corso della giornata ha partecipato ad una videoconferenza con gli specialisti a Terra per discutere sulle prossime operazioni IPVI. I voli spaziali di lunga durata potrebbero causare un aumento della pressione intracranica (ICP), che a sua volta potrebbe indurre modifiche al nervo ottico ed alla struttura oculare. Lo scopo di questo studio è quello di valutare in modo non invasivo le variazioni della pressione intracranica e della circolazione sanguigna nel cervello nei membri degli equipaggi impegnati in voli spaziali di lunga durata, analizzando il flusso del sangue e le forme d’onda della pressione arteriosa del cervello, prima e dopo il volo spaziale. Inoltre, i ricercatori sperano di correlare il verificarsi di anomalie dell’occhio (ad esempio edema del disco ottico) nei membri dell’equipaggio della ISS con un aumento della pressione intracranica.

Veggie (Veg-01)
Kelly ha sistemato oggi le piantine in modo che su ogni cuscino di coltura ci fosse una sola piantina, dopodichè ha innaffiato con acqua i cuscini. Nel corso di questa sessione verranno coltivate per 60 giorni piantine di Zinnias da cui ci si aspetta la fioritura. L’obiettivo primario dell’esperimento VEG-01 sarà quello di dimostrare di poter far crescere piante nella struttura Veggie. La lattuga era stata coltivata e raccolta nel corso di una precedente sessione dell’esperimento VEG-01.

Story Time From Space
Yui ha letto “Atmospheres and Telescopes”, tratto dal libro “Max Goes to the Moon”, discutendone i temi proposti davanti ad una telecamera e dimostrando i principi scientifici coinvolti. La registrazione verrà inviata a Terra e sarà utilizzata per scopi didattici.

Integrated Resistance and Aerobic Training Study (Sprint) Volume of Oxygen Utilized (VO2) Max
Yui, giunto al traguardo del Return -30 (R-30), ovvero mancano circa 30 giorni al suo ritorno a Terra, ha indossato gli elettrodi per l’elettrocardiogramma e, sotto il monitoraggio di un cardiofrequenzimetro, ha svolto la sessione di allenamento SPRINT utilizzando il Portable Pulmonary Function System (PPFS) per monitorare i livelli di ossigeno – Volume of Oxygen (VO2) – nel corso degli esercizi svolti sul Cycle Ergometer with Vibration Isolation and Stabilization (CEVIS). Lo studio chiamato Integrated Resistance and Aerobic Training Study (Sprint), valuta il metodo di allenamento ad alta intensità e bassi carichi previsto per minimizzare la perdita di funzione cardiovascolare e di massa muscolare negli astronauti impegnati in missioni di lunga durata.

Fine Motor Skills
Kelly ha completato una nuova sessione dell’esperimento Fine Motor Skills. In questo esperimento i membri dell’equipaggio eseguono una serie di attività interattive su una tavoletta touchscreen. Questa è la prima indagine che abbina le capacità motorie ad una lunga esposizione alla microgravità, analizzando le diverse fasi di adattamento alla microgravità ed il recupero sensomotorio, una volta tornati alla gravità terrestre.

Cygnus/Orbital ATK (OA)-4 Preps
Kelly, Yui e Lindgren hanno partecipato ad una videoconferenza con i Robotics Ground Controllers per discutere sulle procedure di avvicinamento ed attracco del volo OA-4. Dopo la conferenza, l’equipaggio ha effettuato un ripasso delle procedure, dopodichè Kelly e Lindgren hanno effettuato una simulazione di addestramento al computer.

Russian Joint Research (RJR) Microbiological Sampling
Sabato, Kornienko ha effettuato una Microbial Air Sampling (MAS), ovvero ha prelevato campioni da alcune superfici della ISS, utilizzando i Surface Sample Kits (SSKs) predisposti per la raccolta di microrganismi e funghi. I campioni raccolti saranno incubati ed analizzati prossimamente. Questo studio intende scoprire i luoghi e le superfici della ISS più inclini a subire una contaminazione microbica. Ciò che verrà scoperto verrà condiviso tra NASA e Roscosmos. Questo studio mira ad identificare nuove tecnologie di monitoraggio per fornire una base scientifica per le decisioni sul futuro monitoraggio microbico, sia sulla ISS che sui veicoli delle future esplorazioni umane.

Cognition
Lindgren, giunto al traguardo del Flight Day 122 (FD122), ha effettuato oggi una nuova sessione dell’esperimento Cognition. Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

Journals
Kelly ha completato sabato scorso una nuova sessione dell’indagine Journals. Journals intende fornire informazioni sui problemi comportamentali umani che possono assumere una prospettiva rilevante nella progettazione di apparecchiature e procedure a supporto delle prestazioni degli astronauti durante le missioni di lunga durata. I risultati di questo studio forniranno importanti informazioni per aiutare la progettazione delle future missioni spaziali.

Water Processing Assembly (WPA) Fault
Durante il fine settimana, la WPA ha subito un guasto al pre-riscaldatore del Catalytic Reactor, mostrando di non essendo in grado di raggiungere la corretta temperatura di esercizio. I Ground Teams, dopo una attenta valutazione, hanno modificato i limiti di temperatura per permettere alla WPA di riprendere le operazioni.

 

24 novembre

Sprint Ultrasound
Kelly ha completato la sessione Sprint Ultrasound del Flight Day 240 (FD240). Egli ha configurato lo strumento Ultrasound 2, ha indossato i sensori sulla coscia e sul polpaccio ed ha dato il via alla sessione Sprint Ultrasound, dopodichè ha eseguito alcune ecografie alla coscia ed al polpaccio, guidato dagli specialisti a Terra. Queste ecografie verranno utilizzate per valutare le variazioni del tono muscolare nel corso della missione spaziale. L’esperimento denominato Integrated Resistance and Aerobic Training Study (Sprint), valuta il metodo di allenamento ad alta intensità e bassi carichi previsto per minimizzare la perdita di funzione cardiovascolare e di massa muscolare negli astronauti impegnati in missioni di lunga durata. Queste sessioni di acquisizione ecografica sono effettuate ad intervalli prestabiliti, ovvero al FD14, FD30, FD60, FD90, FD120, FD150, e Return-7.

Fine Motor Skills
Kornienko ha completato una nuova sessione dell’esperimento Fine Motor Skills. In questo esperimento i membri dell’equipaggio eseguono una serie di attività interattive su una tavoletta touchscreen. Questa è la prima indagine che abbina le capacità motorie ad una lunga esposizione alla microgravità, analizzando le diverse fasi di adattamento alla microgravità ed il recupero sensomotorio, una volta tornati alla gravità terrestre.

EXPRESS (EXpedite the PRocessing of Experiments to Space Station) Rack 6 Laptop Software Load
Yui ha collaborato alla fase di aggiornamento software sui computer dei rack ISS EXPRESS, copiando la nuova versione sul laptop dell’EXPRESS rack 6. Questi aggiornamenti software includono fix di sicurezza per il sistema operativo Windows 7 e nuove funzionalità.

Crew Handover Conference
Kelly, Volkov e Kornienko hanno condotto una videoconferenza con i membri dell’equipaggio della Soyuz 45 (Malenchenko, Kopra e Peake) per ripassare insieme le lezioni apprese. Lo scopo era quello di anticipare il processo di passaggio di consegne senza attendere l’arrivo del nuovo equipaggio sulla ISS. Il decollo della Soyuz 45 è in programma per il 15 dicembre 2015.

Cygnus Robotics Onboard Trainer (ROBoT) Session 1
Kelly, Lindgren e Yui hanno utilizzato il Robotic Trainer nel corso di una sessione di auto-apprendimento per esercitarsi sulle procedure nominali di avvicinamento e cattura del cargo Cygnus. Il lancio della missione Orbital ATK (OA)-4 è previsto per il 3 dicembre, mentre per il 6 dicembre è in programma il rendezvous e l’attracco alla ISS.

Space Station Remote Manipulator System (SSRMS)
Oggi i Robotics Ground Controllers hanno guidato SSRMS per afferrare il PMM Flight Releasable Grapple Fixture (FRGF) utilizzando il Latching End Effector (LEE) B, a supporto delle indagini sulle anomalie che si sono verificate durante il rilascio di HTV-5. Le verifiche sulla fase di scarico erano state effettuate lo scorso 23 ottobre, oggi sono state eseguite con successo quelle della fase di carico. I dati raccolti saranno valutati dagli specialisti. Al termine sono state effettuate alcune verifiche al LEE-B e ad SSRMS in vista dell’arrivo e della cattura del cargo della missione OA-4, in programma nel mese di dicembre.

 

25 novembre

Robonaut 2 Troubleshooting
Lindgren ha proseguito oggi l’analisi del problema alla Compact Peripheral Component Interface. Robonaut 2 è un robot umanoide progettato con la versatilità e la destrezza di manipolare oggetti, disporre di una maggiore resistenza rispetto agli umani e di reagire in modo sicuro ed autonomo nello svolgimento di attività in collaborazione con gli astronauti, sia all’interno della ISS che all’esterno.

Veggie (Veg-01)
Kelly ha irrorato con acqua i cuscini di coltura di Veg-01. Nel corso di questa sessione verranno coltivate per 60 giorni piantine di Zinnias da cui ci si aspetta la fioritura. L’obiettivo primario dell’esperimento VEG-01 sarà quello di dimostrare di poter far crescere piante nella struttura Veggie. La lattuga era stata coltivata e raccolta nel corso di una precedente sessione dell’esperimento VEG-01.

Biological Rhythms 48 Hours
Alla termine della sua giornata di lavoro, Lindgren ha rimosso l’Holter Electrocardiogram e trasferito i dati registrati sia dall’Holter che dall’Actiwatch sul Medical laptop. L’obiettivo di questo studio è quello di esaminare accuratamente la variazione circadiana della funzione cardiaca nel corso del volo spaziale. Ciascun membro dell’equipaggio deve indossare un Actiwatch per 96 ore e un elettrocardiografo (ECG) per 48 ore per le due sessioni di raccolta dati previste per il proprio volo.

Haptics-1
Yui ha predisposto l’attrezzatura per effettuare l’esperimento Haptics-1 dell’European Space Agency’s (ESA’s) nella configurazione montata sul rack. Haptics-1 intende svolgere un’analisi dei parametri ingegneristici ed una calibrazione di un esoscheletro utilizzato in microgravità. Questo studio permetterà l’identificazione dei cambiamenti nella percezione cinetica umana. L’esperimento Haptics-1 verrà effettuato con configurazioni differenti per valutare sia le prestazioni dell’hardware che quelle umane in due diverse condizioni di utilizzo: Haptics-1 ancorato ad una parete di un rack ed indossato come giubbotto da un astronauta.

Mouse Habitat Unit (MHU)
Yui ha installato e verificato l’unità di scorta della MHU Interface Unit posta all’interno della Cell Biology Experiment Facility (CBEF), dopodichè ha installato una gabbia MHU di scorta per una verifica effettuata da remoto.

Cognition
Kornienko, giunto al traguardo del Flight Day 233 (FD233), ha effettuato oggi una nuova sessione dell’esperimento Cognition. Individualized Real-Time Neurocognitive Assessment Toolkit for Space Flight Fatigue (Cognition) è il nome che accorpa un gran numero di esperimenti il cui scopo è la misurazione di come il volo spaziale influenzi i cambiamenti fisici; ad esempio, la microgravità e la mancanza di sonno possono influire sulle prestazioni cognitive. Cognition, che include dieci brevi test computerizzati che coprono una vasta gamma di funzioni cognitive, è in grado di fornire un feedback immediato sui risultati dei test attuali e passati. Il software consente la misurazione in tempo reale delle prestazioni cognitive degli astronauti impegnati nella loro missione di lunga durata.

44 Soyuz (44S) Emergency Egress Drill
L’equipaggio della Soyuz 44S (Kelly, Volkov e Kornienko) ha partecipato ad una sessione di addestramento, simulando un rientro in atmosfera in situazione di emergenza. Questa sessione di addestramento si è focalizzata sulle procedure di discesa a Terra che verrebbero utilizzate nelle situazioni di emergenza. Questo addestramento viene svolto da tutti gli equipaggi che sono a bordo della ISS da almeno 12/14 settimane, e successivamente ripetuta ogni 3 mesi circa.

Port Thermal Radiator Rotary Joint (TRRJ) Survey
Kelly ha configurato la fotocamera D4 per effettuare la periodica ispezione del Port Thermal Radiator Rotary Joint (TRRJ) dalla finestra del Docking Compartment. Durante questa operazione, il radiatore è stato ruotato in due posizioni diverse per poter fotografare entrambi i lati del TRRJ. Questa indagine fotografica viene svolta ogni anno per raccogliere una documentazione sullo stato di salute del TRRJ.

ISS reboost
Questo pomeriggio è stato effettuato un reboost utilizzando i propulsori della Progress 61P. Il Delta V raggiunto è stato di 1.946 m/s, valore raggiunto con una accensione della durata di 15 minuti e 32 secondi. Questo reboost si è reso necessario per sincronizzare l’orbita della ISS con le operazioni di distacco ed atterraggio della Soyuz 43S, previsto per l’11 dicembre, e per l’arrivo della Soyuz 45S che dovrebbe raggiungere la ISS, dopo l’ormai consueto avvicinamento in quattro orbite, il 15 dicembre.

 

27 novembre

EXPRESS (EXpedite the PRocessing of Experiments to Space Station) Rack 8 Laptop Software Load
Yui ha collaborato alla fase di aggiornamento software sui computer dei rack ISS EXPRESS, copiando la nuova versione sul laptop dell’EXPRESS rack 8. Questi aggiornamenti software includono fix di sicurezza per il sistema operativo Windows 7 e nuove funzionalità.

Reaction Self Test
Kelly ha effettuato oggi, appena sveglio, una nuova sessione dell’esperimento Reaction Self-Test. Reaction Self Test è un compito che permette agli astronauti, in cinque minuti, di monitorare gli effetti quotidiani della fatica sulle proprie prestazioni. Dormire meno del previsto, eventuali effetti residui dovuti ad una precedente assunzione di farmaci per il sonno, cambiamenti che modificano il ciclo sonno/veglia e gli effetti di attività extraveicolari possono causare affaticamento e quindi far degradare le prestazioni di un astronauta. Periodicamente durante la missione, e in occasione di grandi eventi, un astronauta può effettuare, utilizzando un computer, un “reaction-time test” per misurare i propri livelli di affaticamento.

Robotics Refueling Mission (RRM)
Yui ha aperto il portello interno dell’Airlock del Japanese Experiment Module (JEM) ed ha esteso la Airlock Slide Table nel JEM. E’ stata recuperata l’RRM Transfer Cage per essere installata sulla Slide Table, dopodichè Yui ha retratto la Slide Table all’interno dell’Airlock ed ha chiuso il portello interno dell’Airlock. Queste attività sono state effettuate in vista del recupero, che verrà effettuato nel corso del mese di dicembre, del Task Board 4 dall’ExPRESS Logistics Carrier-4 (ELC-4) a sua volto posto sull’ISS S3 Truss.

Microbiome
Lindgren, giunto al traguardo del Return -14, ha raccolto e stivato nel Minus Eighty Degree Celsius Laboratory Freezer for ISS (MELFI) alcuni campioni di saliva. Microbiome indaga gli impatti che i viaggi nello spazio possono arrecare al sistema immunitario ed ai microbi che vivono normalmente e costantemente sul corpo umano. E’ previsto che queste raccolte vengano effettuate periodicamente nel corso di una missione spaziale per monitorare lo stato del microbioma dei membri dell’equipaggio, il loro sistema immunitario e l’interazione con gli ambienti della ISS.

Haptics-1
Yui ha predisposto l’attrezzatura per effettuare l’esperimento Haptics-1 dell’European Space Agency’s (ESA’s) nella configurazione da indossare come un gilet. Haptics-1 intende svolgere un’analisi dei parametri ingegneristici ed una calibrazione di un esoscheletro utilizzato in microgravità. Questo studio permetterà l’identificazione dei cambiamenti nella percezione cinetica umana. L’esperimento Haptics-1 verrà effettuato con configurazioni differenti per valutare sia le prestazioni dell’hardware che quelle umane in due diverse condizioni di utilizzo: Haptics-1 ancorato ad una parete di un rack ed indossato come giubbotto da un astronauta.

Sleep Actiwatch Downlink and Configuration
Kelly ha scaricato i dati dal suo Actiwatch Spectrum e da quello di Kornienko. Egli ha quindi configurato i dispositivi predisponendoli ad una nuova raccolta dati. Gli Actiwatches sono dotati di un fotodiodo che misura la luce ambientale, e di un accelerometro che rileva il movimento del braccio o della gamba su cui lo strumento è indossato. I dati acquisiti dagli Actiwatch sostengono l’esperimento Sleep ISS-12. L’esperimento Sleep ISS-12 analizza e raccoglie valutazioni soggettive sul sonno correlato con l’esposizione alla luce ambientale ed alle attività svolte dall’equipaggio; vengono esaminati gli effetti del volo spaziale sul sonno in correlazione con l’esposizione alla luce nel corso della missione di un anno sulla ISS.

Large Format Motion Picture Camera (IMAX) Video Downlink
Yui ha collegato l’IMAX Codex ad uno Station Support Computer (SSC) per poter inviare a Terra i file video registrati. I registi IMAX desiderano produrre un film in 3D dal titolo “A Perfect Planet”, un documentario che utilizzerà video e immagini acquisiti dallo spazio per illustrare gli impatti degli interventi dell’uomo e della natura sul nostro pianeta. IMAX desidera evidenziare anche gli sforzi profusi dalla NASA nell’esplorazione spaziale nonché enfatizzare la ISS come piattaforma per la ricerca scientifica e come trampolino di lancio per l’esplorazione dello spazio profondo.

Space Headaches
Yui e Lindgren hanno risposto alle domande del questionario settimanale dell’indagine sul mal di testa nello spazio. Gli obiettivi di questo studio sono rivolti a valutare la prevalenza e le caratteristiche della cefalea registrata dai membri dell’equipaggio posti in microgravità.

Starboard Crew Quarters (CQ) Cleaning
Lindgren ha pulito oggi il suo Starboard Crew Quarters (CQ), compresi i condotti di aspirazione e di scarico, i ventilatori ed i sensori del flusso d’aria.

Crew Departure Preparation
Lindgren e Yui hanno imballato i loro oggetti personali in vista del loro ritorno a Terra, in programma per l’11 dicembre.

Cygnus Robotics Onboard Training (ROBoT)
Lindgren ha utilizzato il Robotic Trainer nel corso di una sessione di auto-apprendimento, per esercitarsi sulle procedure nominali di avvicinamento e cattura del cargo Cygnus. Il lancio della missione Orbital ATK (OA)-4 è previsto per il 3 dicembre, mentre per il 6 dicembre è in programma il rendezvous e l’attracco alla ISS.

Fonte: NASA

Copyright immagine: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=24671.0

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Potrebbe anche interessarti...