La patch di missione della Soyuz TMA-15M con Samantha Cristoforetti

La patch di missione della Soyuz TMA-15M (particolare). Credit: Roscosmos/Spacepatches.nl
La patch di missione della Soyuz TMA-15M (particolare). Credit: Roscosmos/Spacepatches.nl
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

L’Agenzia Spaziale Europea ha reso nota la patch di missione del volo Soyuz TMA-15M, realizzata da Roscosmos. La capsula sarà lanciata il 23 novembre 2014 con a bordo il cosmonauta Anton Shkaplerov (Roscosmos), comandante della Soyuz, l’astronauta ESA Samantha Cristoforetti e l’astronauta NASA Terry Virts.

Tutti i membri dell’equipaggio della Soyuz TMA-15M sono piloti militari e la patch è dunque ispirata al mondo dell’aviazione. È di forma circolare e rappresenta un orizzonte artificiale, un fondamentale strumento di bordo degli aerei che ricorda la professione del pilota.

Nel quadrante, che ha delle scale graduate all’interno e lungo la circonferenza, si trova la Soyuz in orbita intorno alla Terra con la Stazione Spaziale Internazionale in lontananza. I pannelli solari della capsula rappresentano le linee orizzontali dell’indicatore di assetto. L’assetto segnato corrisponde a un angolo di beccheggio di 51°, pari all’inclinazione dell’orbita della ISS, e un angolo di rollio di 15°, il numero di serie della Soyuz TMA.

La patch di missione della Soyuz TMA-15M. Credit: Roscosmos/Spacepatches.nl

La patch di missione della Soyuz TMA-15M. Credit: Roscosmos/Spacepatches.nl

I nomi dei membri dell’equipaggio e del veicolo, in caratteri latini e russi, sono distribuiti lungo l’anello della scala esterna. La Soyuz in volo intorno alla Terra collega il Sole che sorge, un simbolo di conoscenza e rinnovamento, con la ISS, la destinazione.

L’ombra della capsula punta verso il legame indissolubile fra l’aviazione e il volo spaziale. È la sagoma di un jet militare che combina elementi di un jet russo MIG-29, di un F-16 americano e di un AMX italiano, di cui Samantha Cristoforetti è pilota.

Le tre stelle a croce più luminose nel cielo nero, vicine alle costellazioni di Auriga (a sinistra) e Cassiopea (a destra), rappresentano il raggiungimento del volo spaziale da parte dei membri dell’equipaggio. Il numero complessivo di stelle corrisponde alle ultime due cifre dell’anno di lancio, il 2014, e dell’anno di rientro (2015) se si considera anche il Sole.

Anton Shkaplerov ha ideato la patch con l’aiuto del cosmonauta Andrei Babkin. Ha collaborato alla realizzazione grafica Riccardo Rossi, un grafico 3D e fotografo italiano. Riccardo è nel consiglio direttivo dell’Associazione ISAA e collabora con AstronautiNEWS.

Samantha Cristoforetti è un’astronauta italiana dell’ESA e un pilota dell’Aeronautica Militare. L’equipaggio della Soyuz TMA-15M compirà una missione di lunga durata sulla ISS nell’ambito della Expedition 42/43. Samantha Cristoforetti, alla sua prima esperienza nello spazio, condurrà la missione Futura dell’ASI.

Copyright immagine: Roscosmos/Spacepatches.nl

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22006.0

Paolo Amoroso

Si occupa di divulgazione e didattica dell'astronomia e dello spazio. Attualmente collabora con il Planetario di Milano e fino al 2012 ha lavorato per il Museo Astronomico di Brera. Si interessa di astronomia, astronautica ed esplorazione dello spazio, scienza, Google, editoria digitale e tecnologie informatiche. È nel Direttivo dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA), per la quale svolge diverse attività fra cui la co-conduzione del podcast AstronautiCAST.

Potrebbe anche interessarti...