Chang’e 3 è sulla Luna

Una rappresnatzione artistica della sonda Cinese Chnag'e 3 appena giunta sul suolo Lunare. Credit: Xinhua/Li Xin.
Una rappresnatzione artistica della sonda Cinese Chnag'e 3 appena giunta sul suolo Lunare. Credit: Xinhua/Li Xin.
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Alle 13:11 UTC (14:11 ora italiana) la sonda Cinese Chang’e 3 ha poggiato le sue gambe sul suolo lunare facendo diventare la Cina la terza nazione, dopo l’ex Unione Sovietica e gli Stati Uniti d’America, ad aver raggiunto la superficie del nostro Satellite.

Dopo una discesa durata dodici minuti dalla orbita ellittica, con distanza compresa fra i 100 e 15 km dalla superficie della Luna, nella quale era stata immessa 4 giorni fa’, Chang’è ha toccato il suolo lunare all’interno del Mare Imbrium (o Mare delle Piogge) a circa una trentina di chilometri in direzione sud-est dal cratere Laplace F.

L’allunaggio di Chang’e 3 è avvenuto alla prima opportunità per la sonda di toccare il suolo Lunare, all’interno dell’area che era stata prevista e che era stata oggetto di una mappatura accurata da parte della precedente sonda Cinese Chang’e 2.

L'area di allunaggio prevista per Chang'e 3, in una immagine scattata dalla sonda Chang'e 2. Credit: NASA/JPL/ASU/Phil Stooke.

L’area di allunaggio prevista per Chang’e 3. Credit: NASA/JPL/ASU/Phil Stooke.

Durante la fase di discesa la Sonda ha effettuato diverse fotografie del suolo lunare fino al momento in cui ha toccato la superficie della Luna.

Il suolo lunare ripreso da Chang'e 3 durante la fase di discesa. Credit: Xinhua.

Il suolo lunare ripreso da Chang’e 3 durante la fase di discesa. Credit: Xinhua.

Una volta toccato la superficie della Luna la sonda ha provveduto a dispiegare i pannelli solari e prepararsi per fare discendere il rover Yutu (coniglio di Giada) che avrà la missione di analizzare il suolo lunare.

La discesa del rover avverrà, secondo quanto comunicato dai responsabili della missione della Agenzia Spaziale Cinese (CNSA), 8 ore dopo l’allunaggio e una diretta televisiva via internet è prevista a partire dalle 21.00 UTC (22.00 ora italiana) sul sito di CCTV.

Fonte: Blog di Emily Lakdawalla, Planetary Society.


Giuseppe Corleo

Ingegnere meccanico per corso di studi, informatico in ambito bancario per professione, appassionato di tutto ciò che riguarda astronomia, astronautica, meccanica, fisica e matematica. Articolista del sito Astronautinews.it dal 2011.

Potrebbe anche interessarti...